Grotta Porcina

Il sito archeologico di Grotta Porcina, situato nel comune di Vetralla lungo il percorso della via Clodia, è costituito da una necropoli etrusca che occupa la vallata attraversata dal Fosso Grignano, riferibile a un piccolo centro rurale di tipo gentilizio, sorto in età arcaica lungo la via che da Blera portava a Castel d’Asso e proseguiva verso nord, in un’area di traffico con influenze prevalentemente ceretane. L’abitato non è mai stato rintracciato, ma verosimilmente si estendeva sul pianoro sovrastante il tempietto, che oltre a presentare una viabilità di servizio e opere di drenaggio (cunicoli e pozzetti), ha restituito frammenti di terrecotte architettoniche. Il tempietto (fine VI-III secolo a.C.) era costituito da ambienti in grotta e da una cella unica rettangolare, costruita in blocchi di tufo; presentava davanti alla cella un pozzo per i depositi votivi. Nella sua prima fase doveva essere decorato con terrecotte architettoniche, di cui resta una bella antefissa a testa femminile databile alla fine del VI-inizi V secolo a.C. Distrutto da un incendio tra la fine del IV e gli inizi del III secolo a.C., fu ridecorato con antefisse a testa di sileno e di menade. Circa 2 chilometri a nord-ovest, sulla via Clodia, si trova il monumento principale della necropoli: un grande tumulo (detto localmente “Grande Ruota” o “Castelluzzo”), che risale alla prima metà del VI secolo a.C.
Nella vallata sottostante è situata una singolare struttura rupestre della prima metà VI secolo a.C., interpretabile come un altare o porta cippi. L’area rettangolare al centro della quale sorge l’altare è delimitata su tre lati da gradinate sulle quali verosimilmente prendevano posto gli spettatori che assistevano alle cerimonie legate al culto funerario, probabilmente celebrato dalla famiglia aristocratica titolare del grande tumulo sovrastante.

- Resta connesso -

Rimani in contatto con le città d'Etruria e troverai contenuti in continuo aggiornamento: eventi e novità sul territorio, nuovi percorsi tematici per pianificare al meglio viaggi ed escursioni.

Scopri in viaggio nelle città d'Etruria, i volumi di ARA edizioni dedicati a Cerveteri, Tarquinia e Vulci. 

Resta connesso! L'eterna scoperta è appena iniziata...