Scopri i prodotti editoriali di città d'Etruria
Scarica gratis la APP città d'Etruria
Scopri i prodotti editoriali di città d'Etruria
Scarica gratis la APP città d'Etruria

Eventi

Calendario eventi città di Tarquinia agosto 2017

eventi tarquinia 2017

Clicca sul calendario per i dettagli degli eventi

Cerveteri - Il Patrimonio Ritrovato

CERVETERI-CASE GRIFONI

Cerveteri - patrimonio ritrovato

 

La mostra, allestita nel cuore del centro storico di Cerveteri, è incentrata sulle avvincenti “storie del recupero” di importanti opere archeologiche, finalmente restituite al patrimonio culturale italiano grazie ad un lungo percorso di investigazione internazionale, dopo essere state trafugate dall’Italia a partire dagli anni Sessanta del secolo scorso. L’esposizione, giunta alla terza edizione dopo la prima al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia nel 2012 e la seconda al Museo Archeologico Nazionale di Vulci nel 2013, presenta, nella prima sezione, un gruppo di capolavori selezionati proprio tra i reperti sequestrati al Porto Franco di Ginevra, per la maggior parte provenienti da scavi clandestini eseguiti in Etruria e in Puglia. Nelle sezioni successive si mettono in evidenza le rotte del traffico illecito, l’attività di riciclaggio dei reperti che passavano per le mani di diversi trafficanti, gli ingegnosi sistemi attuati per raggiungere i musei stranieri - la destinazione finale più ambita - in particolare quelli statunitensi. Nella mostra si potrà, dunque, ripercorrere, in tutte le fasi, il lungo viaggio compiuto da straordinari reperti archeologici trafugati e finalmente rientrati, dopo diverse vicissitudini, nel territorio di cui sono l’espressione culturale identitaria. Intervengono all’evento inaugurale: il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, il Generale di Brigata Fabrizio Parrulli, Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, il Soprintendente Alfonsina Russo, la curatrice della mostra Daniela Rizzo Funzionario Archeologo della Soprintendenza; è stato invitato l’On. Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio.

Info: La mostra è visitabile dal mercoledì alla domenica, ore 19.00-23.00. Altri giorni su richiesta.

Tel: 0699552637 (dalle 9:30 alle 12:30) 0699552876 (dalle 15:30 alle 18:30); mobile: 392 6121692.

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La magia delle arti sotto il cielo etrusco

TARQUINIA - NECROPOLI DEI MONTEROZZI

Notti d'estate alla necropoli etrusca di Tarquinia

Dal 16 luglio una serie di eventi vedrà protagonista la Necropoli Etrusca: concerti, visite guidate, osservazioni astronomiche e rievocazioni storiche animeranno le notti d’estate del sito patrimonio UNESCO. Si inizia con il concerto del Coro CanTarQuì su musiche dei Beatles e poi la visita guidata gratuita alla Tomba della Pulcella.

Scopri i dettagli degli eventi cliccando sul calendario

 

Informazioni e prenotazioni:

Per informazioni: 0566 876308 0766 840000

Per prenotazioni: 0566 876308 10:00-13:00 / 15:00-17:00

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NOTTI D'ESTATE IN ETRURIA

CERVETERI - NECROPOLI DELLA BANDITACCIA / PYRGI - ANTIQUARIUM E SANTUARIO

Inizia l'intensa stagione delle “Notti d’Estate” nei siti della Soprintendenza, con aperture straordinarie, visite a tema, eventi musicali e di approfondimento culturale.

 

Scopri i dettagli degli eventi cliccando sul calendario

 

Informazioni e prenotazioni:

- Necropoli Etrusca della Banditaccia, P.le Mario Moretti, 32.

- Antiquarium di Pyrgi- Loc. Castello di Santa Severa 0766-570194.

Per informazioni: 0699552637 (dalle 9:30 alle 12:30) 0699552876 (dalle 15:30 alle 18:30)

 

PER LA PARTECIPAZIONE ALLE VISITE GUIDATE LA PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

#nottidestate #nottidestatetruria #necropolidellabanditaccia #daCaereaPyrgi

 

Inaugurazione della Tomba dei Demoni Azzurri

TARQUINIA-NECROPOLI DEI MONTEROZZI

tomba dei demoni azzurri

 

La Tomba dei Demoni Azzurri, scoperta fortuitamente nel 1985 in occasione di lavori di ammodernamento delle infrastrutture, è finalmente aperta al pubblico e inserita nel circuito di visita delle tombe dipinte di Tarquinia. Databile al IV secolo a.C., rappresenta una delle più significative testimonianze della pittura etrusca con la più antica scena relativa all'Oltretomba, rivelatrice delle nuove dottrine sulla morte introdotte in Etruria dal mondo greco. Sulla parete alla sinistra dell'entrata è rappresentato il defunto nel suo estremo viaggio verso l'Aldilà: in piedi sulla sua biga, tirata da una coppia di cavalli, avanza seguito da due danzatori. Davanti al corteo, un giovane coppiere nudo accanto ad una tavola imbandita introduce la scena di banchetto dipinta sulla parete di fondo. Quattro sono le coppie di convitati sdraiati sulle klinai (letti da banchetto), con la coppia centrale che raffigura il proprietario del sepolcro e sua moglie, ritratti mentre si scambiano una carezza affettuosa. Sulla parete destra è una grandiosa scena ambientata nell'Aldilà: la introduce da sinistra la suggestiva immagine di Caronte (Charun), non l'orrido demone etrusco raffigurato nei sepolcri di età più recente, ma il Caronte greco che traghetta le anime governando con un lungo remo la sua barca rossa sulle acque azzurre dell'Acheronte. Appena approdati sulle sponde dell'Ade, una donna ammantata e un giovinetto avanzano accolti da altri personaggi. La denominazione della tomba si deve alla presenza di singolari demoni dalle carni azzurre: uno di questi afferra una giovane donna alla vita; un altro demone blu dal volto grottesco con serpenti barbati avvolti alle braccia è seduto su una roccia. Un ultimo essere mostruoso, alato, dall'incarnato nerastro e dalla bocca sanguinolenta si avventa con le braccia protese e le mani fornite di artigli verso i nuovi arrivati. Un altro importante tassello della civiltà etrusca viene restituito al grande pubblico, costituendo un nuovo elemento di conoscenza e di attrazione per questo straordinario territorio.

 

 

I CENTO ANNI DEL MUSEO NAZIONALE TARQUINIENSE

TARQUINIA-SALA CONSILIARE

INVITO Celebrazione Museo Tarquinia

 

L’attenzione che l’associazione “Amici delle tombe dipinte di Tarquinia” pone a sostegno della conoscenza, della salvaguardia e della valorizzazione delle tombe dipinte, sempre di concerto con la Soprintendenza, non l’esime dal prestare interesse alla storia del Museo le cui vicende si intrecciano a quelle degli ipogei tarquiniesi. L’art. 1 della convenzione del 1916 istitutiva del Museo recita che esso accoglierà oltre alle due storiche collezioni tarquiniesi, la collezione Bruschi e la collezione Comunale, “tutte le suppellettili di scavo che in seguito il Ministero crederà destinargli”. Il Museo di Tarquinia dunque si è nel tempo gradatamente arricchito con i materiali provenienti dagli scavi condotti nel territorio della città etrusca ed oggi la visita alle tombe dipinte è inscindibile da quella del Museo con i preziosi corredi funerari che da esse provengono. Nelle due giornate in cui è articolato l’incontro si vogliono ricordare non solo le vicende che portarono all’Istituzione del Museo e alla sua inaugurazione, ma anche ripercorrere – attraverso il racconto dei soprintendenti- le circostanze attraverso cui si è giunti all’odierno allestimento delle collezioni. Uno sguardo particolare poi al pregevole palazzo dove ha sede il Museo e ad alcuni tra i più noti contesti in esso ospitati.

 

 

Facebook »

Concerto d'estate a Lucus Feroniae

CAPENA-LUCUS FERONIAE

lucus feroniae2016

 

La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale ospita nell’area archeologica di Lucus Feroniae la manifestazione “Concerto d’Estate” che si terrà sabato 9 luglio 2016 alle ore 21.00.

Nel suggestivo scenario dell’anfiteatro della città romana si esibiranno i musicisti dell’Associazione “Banda Musicale Feronia” (Capena-Roma) con un repertorio quanto mai vario: dai brani del compositore per bande americano J.P. Sousa alle colonne sonore di film famosi, da una scelta di brani di estrazione jazz quali “Cheek to Cheek” di Irving Berlin, “Harlem Nocturne” di Earle Hagen e Louis Armstrong’s Legend, omaggio al più grande trombettista della storia del jazz, alla musica pop internazionale con “Life on Mars” di David Bowie e “Heal the world” di Michael Jackson, per finire con un medley dal grande impulso ritmico e musicale dei più importanti brani composti dal chitarrista Carlos Santana.

L’ingresso è gratuito e, in attesa del concerto, dalle ore 17.30 alle 20.00, sarà possibile partecipare alle visite guidate condotte dal Direttore dell’area archeologica e del nuovo Antiquarium di Lucus Feroniae con l’Associazione “Gruppo Archeologico Romano-Sezione di Capena”.

Info

06 9085173

 

Facebook »

DiVino Etrusco

TARQUINIA-DIVINO ETRUSCO

diVinoetrusco 2016

 

Il DiVino Etrusco non sarebbe tale senza le cantine della dodecapoli che, con quelle di Tarquinia, danno vita a una manifestazione capace ogni anno di attirare migliaia di visitatori, interessati a conoscere il vino, gli etruschi e a trascorrere un fine settimana tra il buon bere e la buona cucina.

 

Vai al sito »

Il Museo d'estate

VALENTANO-MUSEO DELLA PRESISTORIA DELLA TUSCIA E DELLA ROCCA FARNESE

valentano estate

 

Per info e prenotazioni:

Coop L'Ape Regina

Tel +39 0763 730065

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vai al sito »

Inaugurazione della Sala dei Cavalli Alati-Nuovo allestimento

TARQUINIA-MUSEO ARCHELOGICO NAZIONALE

cavallialati 1280x800

Sabato 4 Luglio alle ore 9:00, nel Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia sarà inaugurata, alla presenza del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, la Sala dei Cavalli Alati, gioiello prezioso e celebre dell’arte etrusca, ancora oggi simbolo indiscusso della città. E in questo richiamo suggestivo tra passato e presente, i Cavalli Alati saranno esposti in un nuovo allestimento che li riporta alle origini, nella sala che li accolse dopo il ritrovamento e che ora è nuovamente pronta a celebrarne la bellezza.

I due nobili animali sono raffigurati ad altorilievo su una lastra in terracotta, risalente al IV secolo a.C., quando ornava il più grande e monumentale dei templi di Tarquinia. Rinvenuti dall’archeologo Pietro Romanelli nel 1938 nel santuario dell’Ara della Regina, sulla Civita, i Cavalli Alati sono da allora il simbolo raffinato della città di Tarquinia, oltre che l'opera più significativa dell’intera collezione esposta nel Museo.

Il nuovo allestimento, ideato dalla Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale, è stato realizzato grazie al sostegno della Fondazione Etruria Mater, supportata da ENEL S.p.A. ed è un esempio illuminante di quanto la collaborazione tra pubblico e privato possa essere preziosa ed efficace per la valorizzazione e la promozione del nostro patrimonio culturale.

I Misteri di Mithra e altri culti mistici nel mondo romano

TARQUINIA-VULCI-MARINO

mitra

Il Convegno The Mysteries of Mithras and other Mystic Cults in the Roman World- I Misteri di Mitra e altri culti mistici nel mondo romano intende valorizzare un fenomeno dell'antichità che da qualche tempo si sta rivelando sempre più importante, grazie alle scoperte archeologiche recenti. Si tratta della dialettica fra la religione romana tradizionale e i culti stranieri, specialmente quelli di origine orientale.

Mitra, Cibele, Iside, Serapide. Noti anche come “orientali” o “misterici”, questi culti “stranieri”, secondo un concetto proprio dei Romani, ebbero una grande diffusione all’interno della loro società. Come fossero organizzati o in che modo e perché avessero attecchito così profondamente nel mondo romano è oggetto delle numerose ricerche in corso.

Si delineano dunque interessanti spunti di riflessione su aspetti finora poco conosciuti: l’interazione tra i diversi culti orientali o i loro rapporti con l’ideologia imperiale da una parte e il cristianesimo dall’altra, senza tralasciare una migliore definizione di ciò che veniva considerato misterico e ciò che non lo era.

Scavi archeologici e studi dei decenni passati hanno chiarito il ruolo della presenza di Greci e Cartaginesi lungo le coste laziali nello sviluppo di fenomeni di recezione di elementi esterni e trasformazione dei pantheon delle città etrusche e laziali; ne sono testimonianza il culto di Adone a Gravisca o gli iniziati ai culti dionisiaci a Tarquinia. Ma è l'epoca imperiale ad avere riservato le maggiori sorprese. Due splendidi monumenti del culto di Mitra sono venuti recentemente alla luce a Veio l'uno e a Tarquinia l'altro; mentre ben noti in letteratura sono il Mitreo di Vulci e quello di Marino.

Il convegno fa parte di una serie ormai famosa di incontri, nati una quindicina di anni fa presso la Villa Vergiliana, sede della americana Vergilian Society, per impulso della prof.ssa Patricia Johnston, della Brandeis University di Waltham/Boston. Negli ultimi anni la sede dei convegni si è spostata, per cui essi sono chiamati Symposia Peregrina, e si sono svolti a Grumento Nova in Lucania, a Verona e a Budapest. La sede principale prescelta per il Convegno, Tarquinia, affiancata da altre importanti località sedi di mitrei, come Vulci (Canino, in provincia di Viterbo) e Marino (in provincia di Roma) è motivata dalle scoperte archeologiche e dalle molte novità da presentare, oltre che dall'occasione per conoscere i luoghi del culto mitraico.

Per partecipare al Convegno è necessaria la registrazione alla mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre le ore 12.00 del 13 giugno 2016.

Racconti di pietra 2

TIVOLI-SANTUARIO DI ERCOLE VINCITORE

invito tivoli

In occasione del 3231° Natale di Tivoli il Santuario di Ercole Vincitore apre le proprie porte ai visitatori giovedì 19 maggio 2016 (ingressi ore 12 e 16.30), mettendo in mostra alcuni dei capolavori in esso custoditi. Filo conduttore del percorso proposto sarà la complessa vicenda mitica di Ercole, con le diverse valenze assunte dall’eroe nella tradizione antica. Particolare attenzione verrà riservata alle peculiarità dell’Ercole tiburtino e alle relative testimonianze archeologiche, messe a confronto con altri manufatti antichi, in una sorta di gemellaggio virtuale.

Informazioni e prenotazioni:

0774 330329

Email

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Notte europea dei Musei

NOTTE EUROPEA DEI MUSEI-21 maggio 2016

notte europea musei

La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale, nell’ambito delle manifestazioni organizzate dal MIBACT per la Notte Europea dei Musei 2016, promuove iniziative nei musei e nelle aree archeologiche del Lazio.

Feronia sotto le stelle
Antiquarium Lucus Feroniae
Visite guidate 19.30-22.30
Ingresso: gratuito
Via Tiberina, Km 18,500
Capena (RM)
Info e prenotazioni: 06 9085173

Museo Archeologico Nazionale di Cassino G. Carettoni
Visite guidate al Museo 19.00-22.00
Ingresso: 1 euro
via Montecassino km 1,0 – Cassino (FR)
Info e prenotazioni: 0776 301168
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La notte dei principi etruschi
Necropoli Etrusca della Banditaccia di Cerveteri
Apertura straordinaria dei Grandi Tumuli con visite guidate 20.00-23.00
Ingresso: 1 euro Piazzale Mario Moretti
Cerveteri (RM)
Info e prenotazioni: 06 99552637 (Artemide Guide)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il mito tra noi. Gli amori di Giove e altri racconti
Museo Archeologico Nazionale di Formia –

Percorso guidato con letture e proiezioni di immagini 19.30-22.30
Ingresso: 1 euro
Via Vitruvio 184
Formia (LT)
Info e prenotazioni: 077 1770382 – 346 7960417
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Villa di Licenza
Apertura straordinaria della Villa di Orazio
18.30-21.30
Ingresso: gratuito
Via Licentina, s.n.c. –
00026 Licenza (RM)
Info e prenotazioni: 0774 330329

"O tempora! o mores!" Minturnae tra cronaca e storia - la prima catilinaria
Comprensorio archeologico di Minturnae – rievocazione storica
19.00-22.00
Ingresso: 1 euro
Via Punta Fiume
Marina di Minturno (LT)
Info e prenotazioni: 339 4031227 – 339 2217202 (Associazione Culturale Lestrigonia)

Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza
Antiquarium di Pyrgi – visite guidate
19.00-22.00
Ingresso: gratuito
Loc. Castello di Santa Severa
Santa Marinella (RM)
Info e prenotazioni: 0766 570194
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rituali in onore del defunto. La pittura funeraria a Tarquinia
Necropoli Etrusca di Tarquinia
19.30-22.30
Ingresso: 1 euro
Strada provinciale Monterozzi Marina
Tarquinia (VT)
Info e prenotazioni: 0766 856308

L’oriente nel mondo etrusco: gli oggetti testimoni di incontro di popoli
Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia
19.30-22.30
Ingresso: 1 euro
Piazza Cavour 2
Tarquinia (VT)
Info e prenotazioni: 0766 856036

La strada del sale
Santuario di Ercole Vincitore
Conferenza e visite guidate
20.00-23.00
Ingresso: gratuito
Via Tecta
Tivoli (RM)
Info e prenotazioni: 06 121126865 (Liceo Classico di Tivoli)

Archeologia a Tuscania tra Ottocento e Novecento. Memorie dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze
Museo Archeologico Nazionale di Tuscania
Conferenza
19.30-22.30
Ingresso: gratuito
Largo Mario Moretti 1
Tuscania (VT)
Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Inaugurazione del nuovo percorso attrezzato alla Tomba della Sfinge

VULCI-NECROPOLI DELL'OSTERIA

image004

Il 15 aprile nel Parco Naturalistico Archeologico di Vulci sarà inaugurato ed aperto al pubblico un nuovo settore all’interno della Necropoli dell'Osteria, una delle più importanti aree di sepoltura della città etrusca di Vulci.

Il nuovo percorso, ampliando la fruibilità del Parco di Vulci anche a persone con ridotta capacità motoria e coniugando “l’esperienza della scoperta” con “l’accessibilità dei luoghi della scoperta”, si inserisce tra i punti più qualificanti delle collaborazioni, estremamente positive, in atto tra la Soprintendenza, la Regione Lazio e gli Enti locali per valorizzare il Sistema Città d’Etruria e promuovere l’importante patrimonio culturale della Regione, quale significativo elemento identitario per le comunità locali e fattore di primo piano per uno sviluppo dei territori pienamente compatibile e strettamente correlato al turismo culturale, in forte espansione in tutta Europa.

La Giornata inaugurale, alla quale partecipano il Vicepresidente Vicario del Parlamento Europeo, l’On. Antonio Tajani, il Sottosegretario del Mibact On. Dorina Bianchi e l’Assessore Regionale alla Cultura e Politiche Giovanili, On. Lidia Ravera, si concluderà con un concerto a cura di Roma Sinfonietta dal titolo “Bagliori di Tango e Cinema” e con un brindisi offerto dall’Amministrazione Comunale di Montalto di Castro.

Rassegna musicale Il quartetto d’archi

TARQUINIA-MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE

tarquinia 10aprile

Rassegna Il quartetto d’archi

La IVª Rassegna Il quartetto d’archi, progettata e realizzata dalla Fondazione Etruria Mater con la collaborazione della Soprintendenza Archeologica del Lazio e dell'Etruria Meridionale, del Museo archeologico nazionale tarquiniense e del Comune di Tarquinia, è giunta al suo ultimo appuntamento. La Rassegna ha offerto un Ciclo di 4 concerti ed una esperienza di ascolto e godimento della musica che, come nelle precedenti edizioni, ha registrato una grande partecipazione di pubblico e uno straordinario successo, risultato della qualità e varietà dei testi proposti, delle eccezionali qualità tecniche, artistiche ed interpretative degli esecutori, dell'interesse e della tensione del pubblico e infine dell'ineguagliabile fascino del luogo. Dopo le straordinarie performances dei Quartetti Delfico, Fonè ed Indaco che hanno emozionato ed entusiasmato il pubblico, il quarto concerto avrà luogo domenica 10 aprile, alle ore 17 con l’esibizione del Quartetto di Venezia.

Info e Contatti

L’ingresso è gratuito ma è obbligatorio prenotarsi nella settimana che precede il concerto presso:

Ufficio d’informazione e accoglienza turistica:

tel. 0766849282

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli Sposi etruschi griffati Giorgetto Giugiaro

CERVETERI-NECROPOLI DELLA BANDITACCIA

sarcofago sposi giugiaro

Da domenica 10 aprile 2016 il famosissimo Sarcofago degli Sposi torna a Cerveteri, a quasi centocinquanta anni dalla sua scoperta nella Necropoli della Banditaccia. Non si tratta dell’originale conservato a Roma nel Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e ormai strettamente correlato alla storia di quel museo, ma di una riproduzione fedele griffata Giorgetto Giugiaro.

#Pasqua al PARCO

VULCI-PARCO ARCHEOLOGICO

pasqua vulci

Passeggiate in natura tra Archeologia e Arte al Parco di Vulci

In occasione delle vacanze pasquali il Parco Archeologico Naturalistico di Vulci organizza una serie di visite guidate alla necropoli orientale con l’apertura della Tomba delle iscrizioni e della suggestiva Tomba François, mentre in occasione della Pasquetta per l’intera giornata verrà aperto eccezionalmente al pubblico il Tumulo della Cuccumella con il cosiddetto “Labirinto”. Il parco rimarrà aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00 dando la possibilità ai visitatori di trascorrere giornate all’insegna della cultura e del divertimento.

La necropoli della Banditaccia di Cerveteri: da Raniero Mengarelli agli UAV (Droni)

ROMA-ACADEMIA BELGICA

AAerea 2016

La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale presenta i risultati del recente progetto di acquisizione 3D della necropoli della Banditaccia all’interno del II Convegno Internazionale di Archeologia Aerea“Dagli Aerostati ai Droni: le immagini aeree in Archeologia” che si terrà a Roma dal 3 al 5 febbraio 2016 all’Accademia Belgica.

La Soprintendenza dal 2014, in collaborazione con il CNR-ITABC e il CNRS francese, ha svolto un’intensa attività di rilievo della Necropoli della Banditaccia di Cerveteri utilizzando le più avanzate tecniche di acquisizione 3D: fotogrammetria da UAV (Droni), fotogrammetria terrestre, scanner laser. Il risultato, che verrà presentato il 4 febbraio 2016 alle ore 10.00, rappresenta un approccio innovativo alla fruizione dell’area archeologica.
Il progetto infatti permette la conoscenza ad un più ampio pubblico di una delle più importanti necropoli del mondo etrusco con la replica digitale ad alta definizione dei tumuli e dei complessi funerari della Banditaccia. L’attenzione è stata infatti rivolta sia alle grandi strutture funerarie, come la Tomba dei Rilievi e il Tumulo Mengarelli, sia ad importanti settori recentemente indagati, come l’altopiano della Tegola Dipinta e delle Onde Marine.
Le ricostruzioni 3D, scientificamente dettagliate, permetteranno una visita interattiva di grande suggestione ed un accesso privilegiato alla vita degli Etruschi dell’antica Caere, metropoli del Mediterraneo.

 

Tarquinia etrusca nell’arte di Adolfo Ajelli

TARQUINIA-MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE

locandina Ajelli

La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell'Etruria Meridionale inaugura venerdì 18 dicembre al Museo Nazionale Archeologico di Tarquinia, la mostra "Tarquinia etrusca nell’arte di Adolfo Ajelli" che espone la sorprendente collezione del pittore Adolfo Ajelli recentemente acquistata dalla Soprintendenza.

La collezione, realizzata negli anni trenta del XX secolo, è formata da 80 tavole con i dipinti delle tombe, realizzate su cartoncini ruvidi, con tecnica mista a china, acquerello, tempera e pastello e di 31 disegni, eseguiti su cartoncini lisci, che riportano planimetrie e sezioni degli ipogei. Le opere sono di estremo interesse da un punto di vista artistico e da un punto di vista documentale, offrendo preziosa testimonianza del lungo itinerario che vide numerosi artisti italiani e stranieri cimentarsi nella faticosa riproduzione delle pitture funerarie etrusche, costretti a lavorare in condizioni disagiate negli ipogei freddi, alla luce delle lampade ad acetilene ed a carburo.
La mostra propone acquerelli che illustrano tombe non accessibili o perdute a causa di problemi nella conservazione e rappresenta quindi un’occasione unica per uno sguardo su immagini suggestive dell’Aldilà etrusco che con perizia e passione Ajelli ci restituisce.

Archeologia Accessibile

NECROPOLI DELLA BANDITACCIA-CERVETERI

archeologia accessibile

Un altro appuntamento imperdibile a #Cerveteri, per la prima volta apre al pubblico la Tomba della Nave (Grandi Tumuli) in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con disabilità.

L'iniziativa è gratuita per le persone con disabilità e loro accompagnatore.

#Cerveteriaccessibile

#archeologiaaccessibile

#necropolietruscadellabanditaccia

 

Info e prenotazioni

- tel. 0699552637 3926121692

- email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

I Colori degli Etruschi

auguri eventiTARQUINIA

L'iniziativa de "I Colori degli Etruschi" prevede un percorso guidato attraverso alcune tra le tombe affrescate più belle alla necropoli dei Secondi Archi, alle tombe delle Pantere, degli Àuguri, del Barone, dei Tori, all'area Scataglini, con la suggestiva tomba della famiglia Anina, e alle tombe Giglioli e Giustiniani. Ne varrà la pena, per il valore artistico delle tombe: quella delle Pantere è la più antica conosciuta; quella degli Àuguri è considerata una delle più importanti testimonianze della pittura etrusca; quella dei Tori ha un ampio atrio su cui si affacciano due celle funerarie; quella del Barone ha una grande stanza funeraria con poche figure distribuite in modo simmetrico. Queste tombe sono chiuse al pubblico e visitabili solo con la visita guidata che è possibile tutti i giorni con orari variabili a seconda del periodo dell'anno. Per gli spostamenti è necessaria l'automobile, data la distanza tra le varie zone.

Info:

- tel:0766.849282

- email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alle porte di Veio... Percorsi Guidati all’area archeologica

clip image002La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e Sapienza-Università di Roma presentano i risultati delle ricerche svolte da oltre dieci anni nel tratto della cinta muraria dove si apriva un accesso monumentale alla città.

L’appuntamento è alla 10,00 all’area archeologica di Veio Portonaccio (Via Riserva di Campetti, Isola Farnese, Roma). Dopo una breve visita al santuario dell’Apollo, ci si sposterà, attraverso un percorso di circa 800 m., alla zona degli scavi. La visita guidata, a cura dei Servizi Educativi della Soprintendenza e della Sapienza-Università di Roma, è gratuita e compresa nel biglietto di ingresso al santuario (€ 2,00 intero; € 1 ridotto).

Info e prenotazioni

- tel. 063226571

- email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

"Cento volte cento"

Da giovedì 29 ottobre torna l'evento "Cento volte cento" appuntamento in strada con i Cento pittori di via Margutta

La storica manifestazione giunta alla 100esima edizione sarà inaugurata giovedì alle ore 16 e resterà aperta fino al 1 novembre alle 21.

La mostra, a ingresso gratuito, vedrà esposte nella celebre strada circa 3.000 opere, tra dipintia olio, disegni, sculture e acquerelli.

Vai all'evento >

Ce l’ho ce l’ho mi manca

Al via nel giardino di EXPLORA il Museo dei Bambini di Roma la terza edizione di CE L'HO CE L'HO MI MANCA, un baratto di giocattoli domenica 11 ottobre gestito dai bambini, per insegnargli il consumo responsabile e la cultura del riciclo. Il consumismo lascia per una volta il passo alla solidarietà. CE L'HO CE L'HO MI MANCA  è un  evento gratuito organizzato dal blog Family Welcome, il primo blog di approfondimento culturale family friendly, alla ricerca costante di luoghi, percorsi e iniziative per vivere le città e le vacanze con i bambini, attivo su Roma, Milano, Madrid e Barcellona.

Vai all'evento >

Vai al sito>

Etruria Eco Festival

Tutto pronto a Cerveteri (RM), nel Parco della Legnara, per la nona edizione di Etruria Eco Festival, manifestazione no profit dedicata alla musica, all'arte, alla promozione del territorio di Cerveteri e ai diritti umani.

Da sabato 15 a sabato 22 agosto la cittadina cerite, sede della splendida necropoli etrusca, sarà protagonista di un evento unico con sette serate di grande spettacolo.

Vai al sito >

Altri articoli...

  • 1
  • 2

- Resta connesso -

Rimani in contatto con le città d'Etruria e troverai contenuti in continuo aggiornamento: eventi e novità sul territorio, nuovi percorsi tematici per pianificare al meglio viaggi ed escursioni.

Scopri in viaggio nelle città d'Etruria, i volumi di ARA edizioni dedicati a Cerveteri, Tarquinia e Vulci. 

Resta connesso! L'eterna scoperta è appena iniziata...