caere 500

Conosci gli etruschi?

Gli Etruschi erano uno dei più importanti tra i popoli che abitavano l’Italia prima della nascita di Roma. I Greci li chiamavano Tyrrhenoi, i Latini Etrusci o Tusci, ma nella loro lingua gli Etruschi indicavano se stessi con il nome di Rasenna.

Per lungo tempo si è discusso sulle origini di questo popolo, la cui lingua è completamente diversa da quelle che parlavano gli altri popoli italici. Oggi sappiamo che la civiltà etrusca deriva da quella villanoviana, i cui popoli abitavano le stesse zone dell’Italia centrale durante l’Età del Ferro, tra il IX e l’VIII secolo a.C., prima che comparissero gli Etruschi veri e propri. Dopo questo periodo si possono notare alcuni cambiamenti nei manufatti, come dimostrano gli oggetti ritrovati oggi in quelle zone: gli oggetti d’arte degli Etruschi avevano infatti fortissime influenze greche e orientali. Questo dipende dal fatto che il potere degli Etruschi era legato al controllo dei mari: le loro flotte rappresentarono per alcuni secoli una delle principali potenze del Mediterraneo e permisero alle città etrusche di arricchirsi e prosperare con i commerci marittimi.

  • Storia di un popolo

    Quel che sappiamo della storia degli Etruschi lo dobbiamo soprattutto a ciò che di loro scrissero autori greci, come Erodoto, Diodoro Siculo, Dionigi di Alicarnasso, o latini, come Cicerone. Il periodo di maggiore splendore fu tra il VII e il VI secolo a.C., quando la loro influenza si espandeva dal
    Visita
  • Il banchetto etrusco

    Nelle case aristocratiche etrusche si consumavano lauti banchetti. Le riserve alimentari, formate in prevalenza da cereali e legumi, riposavano in grandi orci ceramici. I bracieri, collocati accanto alla mensa, mantenevano calde le pietanze, riposte nelle olle. In tavola si servivano minestre di farro e piatti di lenticchie, ceci e fave,
    Visita
  • La religione

    La religione degli Etruschi prevedeva un vasto pantheon di divinità, molte delle quali trovavano equivalenti presso i Greci e i Romani. Gli Etruschi credevano che queste divinità potessero intervenire nella loro vita, ed era perciò fondamentale imparare a comprenderne le volontà.
    Visita
  • Il Lituo

    Il bastone è sempre stato un simbolo di autorità politica e religiosa; così era anche nel mondo etrusco, dove il bastone ricurvo alla sommità, detto lituo, indicava potere e regalità.
    Visita
  • La lingua

    La lingua etrusca, di origine incerta ma sicuramente non indoeuropea, era diversa da quelle degli altri popoli italici e anche dalla greca e dalla latina. Della pronuncia e della maggior parte delle parole non è possibile sapere molto, mentre conosciamo la scrittura, nata nel VII secolo a.C. dalle lettere dell’alfabeto
    Visita
  • La musica

    Molte delle immagini che ci sono giunte, in particolare dalle tombe dipinte di Tarquinia raccontano che gli Etruschi erano il popolo più “musicale” dell’antichità. La musica compare infatti in tutte le situazioni della vita privata e pubblica, dalle feste per i matrimoni ai riti religiosi, ai funerali, ma anche a
    Visita
  • Le necropoli

    Nella civiltà villanoviana, tra il X e il IX secolo a.C., i morti venivano bruciati e le loro ceneri erano raccolte in vasi di bronzo o ceramica, che venivano poi interrati. Solo successivamente si diffuse l’uso dell'inumazione. I morti erano sempre sepolti insieme ad alcuni oggetti di corredo che si
    Visita
  • Una civiltà antica

    Gli Etruschi vissero nell’Italia centrale, in un’area che oggi è divisa tra la Toscana, il Lazio e l’Umbria. Nel periodo della loro massima espansione, tra il 750 e il 500 a.C., arrivarono a controllare un territorio che andava dall’attuale Veneto alla Lombardia, fino alla Campania. Le città dell’Etruria non formarono
    Visita

- Resta connesso -

Rimani in contatto con le città d'Etruria e troverai contenuti in continuo aggiornamento: eventi e novità sul territorio, nuovi percorsi tematici per pianificare al meglio viaggi ed escursioni.

Scopri in viaggio nelle città d'Etruria, i volumi di ARA edizioni dedicati a Cerveteri, Tarquinia e Vulci. 

Resta connesso! L'eterna scoperta è appena iniziata...