tarquiniaant percorsiweb

  • Home
  • Alla scoperta di Tarquinia

Alla scoperta di Tarquinia

Importante centro religioso e politico dell’Etruria a più riprese in guerra con Roma, nonché luogo natìo dell’omonima dinastia reale, Tarquinia visse i secoli del suo splendore proprio nell’epoca dell’indipendenza etrusca, tra il VII e il IV secolo a.C. Passata in seguito sotto il dominio romano, continuò comunque a prosperare fino al V-VI secolo d.C., quando, divenuta parte dello Stato della Chiesa, cominciò gradualmente a spopolarsi.

Successivamente, sul pianoro di fronte, più prossimo alla costa, nel corso del Medioevo cominciò a svilupparsi l’abitato che sarebbe divenuto Corneto, l’odierna Tarquinia.


Fotografia di Paolo Nannini

tarquinia intro

 

L’etrusca Tarchna, le cui origini risalgono al X secolo a.C., sorgeva nell’entroterra, sul pianoro chiamato “Pian di Civita”, antistante alla Tarquinia moderna. Era collegata al porto marino di Gravisca dal fiume Marta e la sua posizione strategica contribuì a renderla una delle più importanti città dell’Etruria. L’area della città antica copriva circa 140 ettari e includeva il più antico e imponente tempio finora individuato in Etruria, l’Ara della Regina. Come era consueto per le città etrusche, le zone circostanti all’abitato ospitavano le necropoli, come quella della Doganaccia, del Fondo Scataglini e soprattutto quella dei Monterozzi, le cui tombe hanno restituito prodotti artigianali, sculture e pitture fondamentali per la conoscenza della civiltà etrusca.

 

...

 

1. Affreschi di vita nelle dimore dei morti

A spasso tra i tumuli dei Monterozzi
2. Offrire ai morti, pregare gli dèi

Dalla Via dei Principi all’Ara della Regina
3. Tra città antica e città nuova

Dal pianoro della Civita al Museo Archeologico Nazionale
4. Tarquinia tra terra e mare

Itinerari d’acqua dal porto di Gravisca alle Saline
1. Affreschi di vita nelle dimore dei morti

A spasso tra i tumuli dei Monterozzi
2. Offrire ai morti, pregare gli dèi

Dalla Via dei Principi all’Ara della Regina
3. Tra città antica e città nuova

Dal pianoro della Civita al Museo Archeologico Nazionale
4. Tarquinia tra terra e mare

Itinerari d’acqua dal porto di Gravisca alle Saline

- Resta connesso -

Rimani in contatto con le città d'Etruria e troverai contenuti in continuo aggiornamento: eventi e novità sul territorio, nuovi percorsi tematici per pianificare al meglio viaggi ed escursioni.

Scopri in viaggio nelle città d'Etruria, i volumi di ARA edizioni dedicati a Cerveteri, Tarquinia e Vulci. 

Resta connesso! L'eterna scoperta è appena iniziata...