1. La Città dei Vivi nella Città dei Morti

Lo studio della Necropoli della Banditaccia offre ancora oggi numerose testimonianze dirette della vita quotidiana, culturale e politica di Caere.

Le migliaia di tombe ancora visibili e gli innumerevoli oggetti di corredo da queste restituiti hanno costituito negli ultimi duecento anni il solo documento per lo studio dello sviluppo della Città dei Morti e per la conoscenza delle varie fasi della civiltà etrusca, con particolare riferimento a quella ceretana. Di tutte le necropoli ceriti, la Necropoli della Banditaccia è quella che più di ogni altra consente di seguire la costante evoluzione delle forme architettoniche delle sepolture.


Fotografia di Paolo Nannini

necropoli della banditacccia cerveteri città dei morti

 

Sin da una prima occhiata, infatti, la Città dei Morti si presenta come un organico insieme di monumenti funerari, differenti per volumetria, proporzioni e “ritmo”. Gli spazi in cui sono inseriti, solo apparentemente casuali, sono in realtà frutto di un puntuale studio urbanistico. L’arco cronologico che va dal IX all’VIII secolo a.C., identificabile come fase villanoviana, la più antica della civiltà etrusca, attesta la presenza di sepolture del tipo “a pozzetto”, formate cioè da una cavità circolare scavata nel terreno entro la quale veniva collocato un vaso di forma biconica per contenere le ceneri del defunto; a queste seguono le tombe “a inumazione” rappresentate da una fossa rettangolare scavata nella nuda terra, talora contenente un sarcofago di pietra (nenfro) appena sbozzato, o rivestita con blocchi di pietra. A partire dagli inizi del VII secolo a.C. la Necropoli della Banditaccia si popola di maestosi tumuli, che nelle forme più antiche ospitano tombe monumentali a una sola camera. Dalla seconda metà del VII secolo a.C., i tumuli si arricchiscono di altri ambienti di sepoltura che presentano spesso un vestibolo al quale si accede attraverso grandiosi corridoi, in greco dròmoi.

 

...

 

 

Quattro passi tra i tumuli della Banditaccia

  • Tumulo del Colonnello

  • Tomba della Casetta

  • Tomba della Capanna

  • Tomba della Cornice

  • Tombe a Dado

  • Tomba dei Capitelli

  • Tomba dei Rilievi

  • Tomba degli Scudi e delle Sedie

  • Tomba dei Vasi Greci

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9

- Resta connesso -

Rimani in contatto con le città d'Etruria e troverai contenuti in continuo aggiornamento: eventi e novità sul territorio, nuovi percorsi tematici per pianificare al meglio viaggi ed escursioni.

Scopri in viaggio nelle città d'Etruria, i volumi di ARA edizioni dedicati a Cerveteri, Tarquinia e Vulci. 

Resta connesso! L'eterna scoperta è appena iniziata...